Relativamente allo svolgimento delle attività richiamate in oggetto si fa presente che le medesime devono pervenire presso lo Sportello Unico delle Attività Produttive raggiungibile al seguente link: https://www.impresainungiorno.gov.it/web/guest/comune?codCatastale=A692

ATTIVITA’ SENZA “Spettacoli e trattenimenti pubblici nell’ambito di sagre, fiere o altre manifestazioni/manifestazioni fieristiche

Tramite la sezione INFORMATI è possibile visionare la procedura da utilizzare per il tipo di evento che si vuole organizzare. Il settore si riferimento è: Strutture Ricettive (Alloggio) e Ristorazione (Ateco da 55 a 56) – Ristorazione e Somministrazione di alimenti e bevande – Temporanea in occasione di sagre fiere e manifestazioni temporanee – Aprire l’attività.

Si fa presente che tale manifestazione non prevede l’autorizzazione per l’installazione di strutture da destinarsi a pubblico spettacolo ma solo allestimento legato allo svolgimento della manifestazione intesa quale mera attività di sagra, fiera, manifestazione temporanea. E’ previsto però la richiesta di autorizzazione all’occupazione del suolo pubblico quale procedimento interno della comunicazione/SCIA ovvero in aggiunta mediante adempimento presente nella sezione ALTRE ESIGENZE. Si ricorda inoltre di tenere conto dei tempi tecnici relativi alla gestione della SCIA (non meno di 15 giorni prima l’evento)

ATTIVITA’ CON “Spettacoli e trattenimenti pubblici nell’ambito di sagre, fiere o altre manifestazioni/manifestazioni fieristiche

Tramite la sezione INFORMATI è possibile visionare la procedura da utilizzare per il tipo di evento che si vuole organizzare. Il settore si riferimento è: Intrattenimento, Divertimento, Attività Artistiche e Sportive (Ateco da 90 a 93).
Si fa presente inoltre che per ogni manifestazione che prevede l’occupazione di suolo pubblico, qualora soggette a SCIA, la stessa potrà essere richiesta contestualmente alla presentazione della SCIA in quanto il procedimento lo prevede. In tutti gli altri casi si dovrà richiedere come endoprocedimento (ALTRE ESIGENZE connesse con l’esercizio delle attività) presente all’interno di ogni sezione, 30 giorni prima per le manifestazioni soggette a SCIA (che non contempla occupazione di suolo pubblico nel procedimento) e 60 giorni prima per le manifestazioni soggette a LICENZA con o senza CCVLPS (commissione comunale di vigilanza locali di pubblico spettacolo). I termini e le modalità di cui sopra valgono anche per quelle manifestazioni che prevedono la richiesta di deroga acustica presente nell’endoprocedimento AMBIENTE. 

PRESCRIZIONI GENERALI

Nel caso di manifestazioni che ricomprendano più operatori economici, dovrà essere nominato un responsabile (es. Presidente Pro Loco) che raccolga in se tutta la documentazione relativa ai singoli allestimenti.

La pratica, oltre alla documentazione obbligatoria (a seconda della tipologia di evento che ricorra), dovrà contenere la sottoelencata documentazione:

  •     Elaborato grafico con layout degli arredi e delle attrezzature utilizzate per la somministrazione degli alimenti e bevande;
  • relazione tecnica descrittiva dell'attività che si andrà a svolgere relativamente alla somministrazione degli alimenti e delle bevande;
  •      Per qualsiasi attività con obbligo di comunicazione al SIAN i diritti sanitari sono di 15,49 € da versare su CCP 2585795 intestato a ASL TERAMO – SIAN SERVIZIO DI TESORERIA c.da Casalena Teramo.
  •      Documentazione di cui alla nota della prefettura prot. 41440 del 13/07/2018avente ad oggetto: Modelli organizzativi e procedurali per garantire alti livelli di sicurezza in occasione di manifestazioni pubbliche e alla relativa direttiva emanata dal Ministero dell’Interno  11001/1/110/(10) del 18 luglio 2018 (relazione Tecnica di Safety & Security + Diagramma di Maurer) ; 
  •      Documentazione di cui all’P.G.R. n. 74 del 14.06.2020, che attesti il rispetto della sezione 1 (Protocollo di sicurezza per l’esercizio delle attività di ristorazione e bar), sezione 2 (Protocollo di sicurezza per l’esercizio delle attività di produzione, commercializzazione e somministrazione di alimenti) e nello specifico della sezione 25 (Protocollo di sicurezza per l’esercizio delle attività di sagre e fiere) attinente la manifestazione che si andrà a svolgere.

Dovranno inoltre applicarsi i protocolli di cui al D.P.C.M. dell’11 giugno 2020 per le parti non contemplate nelle sezioni della specifica ordinanza regionale. Non saranno consentite attività di pubblico spettacolo che portino ad un assembramento legato alla tipologia della manifestazione.

Relativamente al "Preavviso di pubblica manifestazione ai sensi dell’Art. 18 T.U.L.P.S." , da allegare obbligatoriamente ad ogni procedimento (per il modello clicca QUI), resta in carico all'organizzatore dell'evento per le manifestazioni organizzate dalle associazioni. In capo all'ufficio comunale competente, per le manifestazioni organizzate dal comune. Da trasmettere IMPROROGABILMENTE 15 giorni prima lo svolgimento dell'evento (fa fede la ricevuta di avvenuto inoltro trasmessa ad integrazione a pratica inoltrata nei termini sopra richiamati) a mezzo fax o in alternativa al seguente indirizzo mail:Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. La ricevuta della presente comunicazione dovrà essere allegata alla comunicazione dell’attività nei modi e nelle forme sopra richiamate.

Per quanto non espressamente riportato nel presente documento di sintesi si richiamano le normative vigenti che disciplinano la presente attività.

News SUAP

trasparenza
albo
gdpr
SIT