NOTIFICA ai fini della REGISTRAZIONE (art.6 Reg. CE 852/2004) i dati della propria impresa alimentare (ex mod. 1A)

Documenti da allegare (NIAS):

  • Relazione tecnica, con una breve descrizione dei processi. Tale relazione deve essere particolarmente dettagliata per le attività di tipo industriale. Vanno comunque sempre indicate le modalità di approvvigionamento idrico (compresa l’eventuale presenza di dispositivi di trattamento dell’acqua potabile), di smaltimento dei rifiuti solidi e liquidi e, laddove presente, alle modalità relative alle emissioni in atmosfera.
  • pianta planimetrica in scala 1:100, firmate dal titolare o dal legale rappresentante (indicando, per ogni locale, la destinazione d’uso, la superficie, l’altezza, la disposizione spaziale degli stabilimenti e delle attrezzature principali);
  • Copia della ricevuta del versamento intestato alla Az. ASL (per gli estremi del versamento e l'importo clicca QUI);

solo per i mezzi mobili (NIAS):

  • Copia del libretto di circolazione
  • Copia documentazione attestante che i materiali di rivestimento del vano di carico sono ad uso alimentare” per i mezzi di prima immatricolazione- per trasporto alimenti
  • Copia attestante ATP (per i mezzi destinati al trasporto di alimenti in regime di temperatura controllata).

Dichiarazioni (in autocertificazione generica – vedi modello allegato):

  • che vengono rispettati i pertinenti requisiti generali e specifici in materia di Igiene di cui all’articolo 4 del Regolamento 852/2004 in funzione dell’attività svolta e, per quanto compatibile e laddove presente, con il Regolamento Comunale d’Igiene di essere informato che la presente comunicazione non sostituisce altri eventuali atti di rilevanza fondamentale ai fini dell’avvio della attività che l’attività opera nel rispetto delle vigenti normative per quanto riguarda le emissioni in atmosfera, lo smaltimento dei residui solidi e liquidi, l’approvvigionamento idrico potabile il rispetto dei regolamenti locali di polizia urbana ed annonaria, i regolamenti edilizi e le norme urbanistiche;
  • la conformità dell’agibilità e della destinazione d’uso dei locali oggetto dell’attività;
  • che gli impianti installati (elettrico, idraulico, gas, riscaldamento, ecc.) sono conformi alle normative vigenti nella rispettiva materia;
  • Di impegnarsi a comunicare ogni successiva modifica a quanto sopra descritto.

 

NOTIFICA ai fini della REGISTRAZIONE i dati della propria impresa relativa al settore dei MANGIMI (Reg. CE 183/2005) e NOTIFICA ai fini della REGISTRAZIONE (art.6 Reg. CE 852/2004) i dati della propria impresa alimentare (ex mod. 1B)

Documenti da allegare (NIAS):

  • Relazione tecnica, con una breve descrizione dei processi. Tale relazione deve essere particolarmente dettagliata per le attività di tipo industriale. Vanno comunque sempre indicate le modalità di approvvigionamento idrico (compresa l’eventuale presenza di dispositivi di trattamento dell’acqua potabile), di smaltimento dei rifiuti solidi e liquidi e, laddove presente, alle modalità relative alle emissioni in atmosfera.
  • una copia della pianta planimetrica in scala 1:100, firmate dal titolare o dal legale rappresentante (indicando, per ogni locale, la destinazione d’uso, la superficie, l’altezza, la disposizione spaziale degli stabilimenti e delle attrezzature principali);
  • Copia della ricevuta del versamento intestato alla Az. USL (per gli estremi del versamento e l'importo clicca QUI);

Solo per mezzi mobili (NIAS):

  • Copia del libretto di circolazione

Dichiarazioni (in autocertificazione generica – vedi modello allegato):

  • che vengono rispettati i pertinenti requisiti generali e specifici in materia di Igiene di cui all’articolo 4 deI Regolamento 183/2005 in funzione dell’attività svolta e, per quanto compatibile e laddove presente, con il Regolamento Comunale d’Igiene di essere informato che la presente comunicazione non sostituisce altri eventuali atti di rilevanza fondamentale ai fini dell’avvio della attività che l’attività opera nel rispetto delle vigenti normative per quanto riguarda le emissioni in atmosfera, lo smaltimento dei residui solidi e liquidi, l’approvvigionamento idrico potabile il rispetto dei regolamenti locali di polizia urbana ed annonaria, i regolamenti edilizi e le norme urbanistiche;
  • la conformità dell’agibilità e della destinazione d’uso dei locali oggetto dell’attività, se richiesti;
  • che gli impianti installati (elettrico, idraulico, gas, riscaldamento, ecc.) sono conformi alle normative vigenti nella rispettiva materia;
  • Di impegnarsi a comunicare ogni successiva modifica a quanto sopra descritto.

 

Ulteriori risorse, nei casi previsti dal procedimento amministrativo: https://www.aslteramo.it/modulistica-utenti/

News SUAP

trasparenza
albo
gdpr
SIT